Psychelphia

Biografia

Nel dicembre 1966 si svolse a Londra un happening cui venne dato nome
“PSYCODELPHIA VS Ian Smith”.
Era un progetto della Roundhouse, direttamente sostenuto da “IT”,
International Times…
Pink Floyd Sound (questo era il primo nome di una band appena fondata da
Roger Keith Barret), vi parteciparono come gruppo di punta dell’underground
londinese e principale esponente della nascente psichedelia…
Fu un successo e l’inizio di un grandioso romanzo rock dal titolo PINK
FLOYD!
Nell’ottobre 2010, nasce il progetto PSYCHEDELPHIA (PinkFloyd TributeBand);
un sestetto di musicisti provenienti da diverse esperienze e da diversi
ambienti musicali, che si uniscono con lo scopo di ricreare le atmosfere e
gli arrangiamenti della band londinese.
Ed é il periodo d’oro di Waters, Gilmour, Wright e Mason da cui é stato
preso spunto.
Gli anni ’70 – puntellati da mitici concept-album come “The dark side of the
moon”, “Wish you were here”, “Animals” e “The wall” – rappresentano il
fulcro di ispirazione per la riproposizione di brani o intere sezioni
estratti da questi capolavori della musica prog-psichedelica.
Pur utilizzando strumenti e tecnologie moderne e attuali, il sound
PSYCHEDELPHIA é ispirato e orientato a riprodurre quanto più filologicamente
coerente il mito Pink Floyd.
La Band nasce nell'Ottobre 2010 da un desiderio - quasi un bisogno - di Daniele Ciresa, nel piccolo centro di Montelupo Fiorentino (FI), intorno ad un tavolo di un pub della zona.
I musicisti convocati vengono da estrazioni musicali ed esperienze delle più disparate; accomunati, comunque, dalla voglia di ricreare le atmosfere floydiane dal vivo.
La formazione di quel tempo - dopo mesi e mesi passati nelle sale-prova ad affinare i suoni e l'affiatamento - si esibisce nell'estate successiva in una serie di concerti nella provincia di Firenze, riscuotendo un discreto successo di pubblico.
Le varie vicissitudini della vita portano cinque degli otto membri ad abbandonare il progetto, sostituiti poi da altri musicisti contattati - in alcuni casi - solo grazie a provini rocamboleschi e una discreta dose di audacia… e fortuna!
Viene così a crearsi il progetto Psychedelphia – Pink Floyd Tribute Band, come è adesso: con Daniele Ciresa – tastiere e cori; Marco Giaconia – batteria; Samantha Morrocchi – basso; Dino Giusti – chitarre e cori; Fulvio Burberi – chitarre; Lapo Feri – chitarre e voce. Una formazione capace di ricreare dal vivo le atmosfere e i sogni/incubi di Waters &Co.
Non vi tragga in inganno l’uso del computer per ricreare gli effetti audio presenti nei lavori dei Pink Floyd: ogni nota prodotta sul palco è viva, autentica, e pulsante come il cuore che introduce “Time”. Ogni suono è il frutto di un accurato lavoro di ricerca teso a regalare a chi ascolta l’emozione originale creata dalla band londinese.
“Together we stand, divided we fall”.




facebook

Dove si trova la Band: Montelupo Fiorentino

Contatta la Band

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Video

Consiglia il portale ai tuoi amici su facebook, clicca mi piace

Consiglia il portale ai tuoi amici su google+ clicca g+1